PROLOCO ANDAGNA

La nascita della Proloco Andagna

Nel 1970 nasce il Comitato Festeggiamenti Ferragosto ad opera di alcuni coraggiosi e lungimiranti anziani del paese, i quali, con l’aiuto materiale dei giovani di allora, organizzarono la prima edizione dei festeggiamenti: tre serate di ballo accompagnate da giochi di vario tipo. Da quel momento è stato un crescente successo e per molti anni il Ferragosto di Andagna è stato l’emblema di tutta la valle.

Proloco Andagna
Proloco Andagna

In origine i festeggiamenti nel borgo erano legati alla festa patronale di Santa Clementina che rappresentava l’unica vera occasione di divertimento e di ballo.

La creazione del comitato e lo spostamento dei festeggiamenti nei giorni di ferragosto fu una grossa novità per gli abitanti del borgo che si trovavano a cambiare una consolidata tradizione.

Nei primi anni, le manifestazioni, sempre seguite da centinaia di persone, si svolgevano nella piazza grande (à Fascia) all’ombra del secolare ippocastano dove venivano montate le strutture per le feste (palco, bar, pista..). Il palco dell’orchestra veniva montato all’inizio delle manifestazioni e smontato al termine.

Proloco Andagna
Foto di una volta - Andagna

Molti sono stati gli eventi sportivi e artistici organizzati nel corso degli anni:

- La corsa ciclistica, che partiva dalla chiesetta di San Bernardo fino alla statale Aurelia di Arma di Taggia (percorso turistico) e da Arma di Taggia alla chiesetta di San Bernardo (percorso agonistico);

- La corsa podistica, intitolata Emanuelli Pietro, che si svolgeva in un percorso tra i carruggi del paese;

- Le gare di bocce, organizzate ancora oggi nelle domeniche dei mesi estivi, memorial Bracco Pietro, Borea Giovanni Battista, Barla Nino, Lanteri Severino e Nino Re, nonché il Trofeo Hotel Giovanna, gara al punto.

Nel 2013 sono stati realizzati anche 12 campi da petanque e organizzato il primo trofeo Endas con numerosissimi partecipanti.

- La mostra di pittura, memorial Francesco Pinelli, si è svolta per una quindicina di anni. Era una gara estemporanea in cui tutti i partecipanti sceglievano uno scorcio del borgo da rappresentare su tela o carta nel corso della giornata.

Nel 2009 si svolse invece il 1° concorso di pittura estemporanea “Memorial Ing. Enzo Emanuelli” avente per tema“Carruggi, piazze e cortili di Andagna”.

 

giochi dei bambini, svolti in base all’anno di nascita e quindi all’età, venivano organizzati tutti gli anni ad agosto creando gare e sfide con i tradizionali tiro alla fune, gioco della sedia, birilli, corsa nei sacchi, percorsi a ostacoli …. A tutti i bambini veniva poi consegnato un giocattolo come premio e ricordo della giornata insieme.

A partire dal 1998 i giochi dei bambini si sono trasformati ne Il Paese dei Balocchi, manifestazione che si è arricchita di giochi e novità nel corso degli anni e conta oggi più di 30 attrazioni e la partecipazione di centinaia di bambini.

Le serate danzanti venivano allietate da orchestre spettacolo e piccola gastronomia.

Foto di una volta - Andagna
Piazzale Manifestazioni Andagna - in costruzione

Con i lavori e la realizzazione della cucina professionale, così come del tendone che ha ampliato i posti a sedere e al coperto, è stato possibile ampliare la piccola gastronomia e organizzare vere e proprie sagre con piatti tipici organizzati al momento.

Per alcuni anni, oltre alle solite serate danzanti venivano organizzate serate a temalatino americano con le esibizioni di ballerini professionisti.

Nel 1999 il Comitato si trasformò in Proloco e, grazie anche a un lascito da parte del notaio Firighelli e cominciarono i lavori per la realizzazione di un’area manifestazioni,area nella quale si svolgono ora tute le serate danzanti e le sagre.

La Proloco Andagna è sempre stata all’avanguardia nel ricercare eventi e manifestazioni che attirassero e facessero divertire giovani e meno giovani della valle e non solo.

Prima tra tutti a proporre la Maxidiscoteca Sotto Le Stelle nel lontano 1999, la Proloco di Andagna è stata capace, fino a oggi, di far divertire centinaia e centinaia di giovani che accorrevano nel borgo per trascorrere una bella serata in compagnia tra amici, musica e ottime specialità gastronomiche. Per anni la proloco è stata unica nel proporre questo tipo di serate pensate appositamente per i giovani, arricchite da dj e animazioni varie e un apposito servizio di sorveglianza.

Per molti anni la Proloco ha portato l’Argentina in Valle Argentina, con la sua Sagra dell’Asado, un piatto tipico argentino, fatto con carne di manzo cotta alla brace.

Nel 2013 è nata la manifestazione E Lizzete de San Zane, manifestazione itinerante tra le aie e i carruggi del borgo, abbinata al concorso per band emergenti “Belin, che band!”.

Altra sagra di successo è quella di Tajain e Cunigliu, piatto tipico del borgo, e da anni celebra la Festa del Castagna, per ricordare gli anni passati in cui la castagna era la principale fonte di nutrimento per gli abitanti del luogo.

La Proloco Andagna porta inoltre i suoi piatti tipici in giro per la valle e non solo, partecipando a numerose manifestazione come la Festa di Primavera, e i festeggiamenti di San Giovanni e Imperia.

Proloco Andagna

Numerosi furono i presidenti che ebbero il piacere, l’onore e l’onere di guidare questa fantastica associazione con successo nel corso degli anni. Il primo presidente fu Pietro Bracco (Pierì) e il segretario factotum Giorgio Longagnani (Adriano). A seguire vennero Giovanni Battista Borea (Bacì Morena), Giovanni Bianchi (Nino de Tulina), Enzo EmanuelliGiovanni Pietro Alberti (Gianpiero), Renato Tirso, Luciano CapponiRosalba Gironda, Giovanni De Marchi (Gianni) e l'attuale presidente Annarita Tirso.