Il Comune di Molini di Triora e il Gruppo Alpini Valle Argentina con le autorità civili e militari onoreranno ufficialmente il suo rientro e la sua sepoltura domani, con una cerimonia che si svolgerà ad Andagna alle 15.

Per interessamento dei nipoti, sono stati restituiti dal Ministero della Difesa i resti mortali del soldato Francesco Rossi, appartenente al Primo reggimento Alpini, per essere traslati nel cimitero del suo paese natale, Andagna (Molini di Triora).

Il soldato Rossi fu fatto prigioniero a Bolzano il 9 settembre del 1943 e morì all'ospedale di Amburgo l'8 febbraio 1944 e lì fu sepolto. Il Comune di Molini di Triora e il Gruppo Alpini Valle Argentina con le autorità civili e militari onoreranno ufficialmente il suo rientro e la sua sepoltura domani, con una cerimonia che si svolgerà ad Andagna alle 15.

Il programma prevede l'alzabandiera e onori ai caduti alla quale seguirà la Santa Messa esequiale celebrata da Don Vincenzo, l'orazione ufficiale del Sindaco di Molini di Triora, Marcello Moraldo, la traslazione della salma nel locale cimitero e la solenne inumazione con onori militari. Sarà anche l'occasione per la deposizione della corona al monumento ai caduti, nel 100° anniversario della fine della Grande Guerra.